sabato 3 marzo 2012

bound

Non mi sento piu'.
Sotto la superficie scorre come sempre qualcosa che non controllo.
Mi consuma dall'interno.

(Io sono sempre qui')


Lo so.
Ma ho perso il contatto.
Non vedo piu' dove vai e non sento piu' la tua voce.
Non so piu' cosa stai facendo.
So che hai fame.
Ti sento urlare da qualche parte, ma non riesco a raggiungerti.

Non ti sento.
Non ti sento.
Non sento piu' la mia struttura portante, sono fatta di gelatina e vago da qualche parte cercandoti...

(ho fame)


Lo so, ma non posso nutrirti.
Dove sei? perche' mi hai lasciata sola?
La mia forza creatrice e distruttrice, il motore che mi permetteva di smantellare qualunque avversita' senza battere ciglio, chiudendo fuori il mondo intero, cancellando ogni traccia di emozione per fronteggiare questa vita....

Non voglio pensare a me.

(Nutrimi)


Non posso.
Ti ho persa.
Mi hai persa.
Il flusso si e' interrotto.







2 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina